DEBUTTO CON VITTORIA, TITANS-ACQUALAGNA 58-55

Wow. Mica facile raccontarla in due righe questa. Partiamo dalle cose semplici: si è vinto. Tirando un sospirone di sollievo perché è stata una gara pazzesca. A punteggio alto nel primo tempo e bassissimo nel secondo. Con sofferenza, sudore e tensione. Ma anche con una rimonta fantastica e con un finale perfetto. Col libero di Ugolini a 6 secondi dal gong a dare il +3 e con la preghiera di Acqualagna da metà campo non accolta dagli Dei del basket. 58-55, that’s it.

 

PRIMO QUARTO. Cominciamo dall’inizio, dal prepartita. Un minuto di applausi, doveroso, bellissimo, dedicato alla piccola Sveva, bimba di 8 anni sconfitta da un male incurabile lo scorso 30 settembre. Minuto di applausi disposto dalla Fip dedicato al coraggio con cui la piccola Sveva e i suoi cari hanno affrontato la malattia e alle famiglie che combattono tutti i giorni contro ogni forma di patologia.

Poi la partita. Titans senza Flan, che ha accusato un fastidio muscolare durante il riscaldamento, e quintetto composto da Macina, Ugolini, Raschi, Semprini e Saponi. Gara viva e frizzante, con qualche palla persa di troppo ma anche con buona facilità di andare a canestro per tutte e due le squadre. Subito 0-4 Acqualagna, poi i liberi di Raschi che inaugurano la stagione albiceleste e la tripla di Dave Macina ad accorciare sul 5-6. La Tiss’ You Care cresce e piazza un 8-0 che la porta sul 10-6 (gioco da tre punti di Semprini), poi la gara vive in equilibrio e nel finale di periodo Puleo si infiamma dall’arco e spara due triple per il 20-21 esterno dopo dieci minuti.

 

SECONDO QUARTO. Acqualagna è sul pezzo e prova la fuga, col contropiede di Barantani a firmare il +7 di chi viaggia (20-27). Titans poi in recupero con intensità, determinazione e una 2-3 che comincia a dare buoni frutti. Il sorpasso arriva quando si comincia a correre e a sfruttare bene un paio di contropiedi: è il caso del 34-33 di Ugolini (con conduzione di palla e assist di Felici) e del 36-33 di Macina, fino ad arrivare al +4 dell’intervallo (40-36).

 

TERZO QUARTO. Di tutto ti aspetteresti, di ritorno dagli spogliatoi, tranne una svolta così drastica della partita. Dai fuochi d’artificio in attacco a un match che d’improvviso si fa ruvido e con i canestri chiusi a doppia mandata. La Tiss’ You Care non segna più e Acqualagna, quasi d’inerzia, arriva a +6 al 26’ (40-46). Una tripla di Sorbini rompe l’incantesimo, i liberi di Saponi accorciano ulteriormente e il canestro di Macina del 47-48 dà l’idea che gli ultimi dieci minuti possano essere di vera rumba.

 

QUARTO QUARTO. I Titans iniziano bene con Andrea Raschi, ma un paio di canestri di Muffa sembrano lanciare Acqualagna in fuga. A cinque minuti dalla fine gli ospiti sono sul +6 (49-55), ma la voglia di risalire è tanta. Raschi timbra il -4, Felici col rimbalzo d’attacco trasformato in due punti sigla il -2 e ancora Raschi, a un minuto e mezzo dalla fine, fa 55-55. La difesa sammarinese stringe Acqualagna in una morsa e si entra nell’ultimo minuto ancora in parità. A 24” dalla sirena Saponi mette due liberi (57-55), gli ospiti non realizzano e, sul fallo sistematico, Ugolini fa 1/2 (58-55). Di secondi adesso ne mancano 6, Acqualagna non ha più time-out per avanzare la palla e, sulla rimessa da fondo, il tiro che ne consegue non è accolto dalla retina. Finisce 58-55, si può esultare. Bene così ragazzi, grandi Titans!!!

 

TISS’ YOU CARE SAN MARINO – PALL. ACQUALAGNA 58-55

TISS’ YOU CARE: Macina 9, Ugolini 5, Raschi 16, Semprini 5, Saponi 8, Sorbini 6, Felici 9, Gaspari, Palmieri, Flan ne, Torelli ne, Buzzone ne. All.: Padovano.

ACQUALAGNA: Mancinelli 2, Nobilini, Diana 16, Puleo 11, Beligni 6, Muffa 9, Morresi, Postiglioni 4, Vicario 1, Barantani 6. All.: Renzi.

Parziali: 20-21, 40-36, 47-48, 58-55.